L’ultima puntata della saga delle antenne del XV Municipio è ambientata a La Storta, in via Domenico Falcioni, dove all’altezza del civico 12 la Vodafone Omnitel vorrebbe installare una stazione radio base. Ne ha dato informazione il sito del XV Municipio in data 7 aprile 2015, data in cui partono i 90 giorni canonici per presentare opposizione.

Ma senza neanche attendere un’ora di più, Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) Roma Nord ha deciso di scendere in campo contro l’installazione dell’antenna comunicando “di aver inviato formale istanza di rilascio di copia del progetto e della relazione tecnica”.

Ancora »

Il primo bilancio di questo quadrimestre d’attività si può definire positivo: oltre il 50% della totalità dei casi sottoposti agli operatori è stato chiuso infatti dando una soluzione utile all’utente.

“Il quadro delineato dai dati, sebbene parziali, ci fa capire come gli utenti, una volta venuti a conoscenza di uno spazio a loro dedicato, siano invogliati ad esporre i propri problemi con banche o società erogatrici di servizi. L’ubicazione degli sportelli nei Centri per l’impiego ha certamente agevolato le richieste su lavoro. Ma abbiamo notato come le persone, spinte dal bisogno di chiedere notizie sull’indennità di disoccupazione o sulla procedura di mobilità, siano poi interessate a risolvere altri temi inerenti le bollette di luce e acqua o il cambio dell’operatore telefonico – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI -. Siamo certi che una maggiore pubblicità degli sportelli e la conoscenza dei servizi che sono in grado di offrire possano essere delle risorse da sfruttare per rendere gli utenti consapevoli dei loro consumi. In particolare in vista del cambiamento atteso per il 2018 in base all’ultimo provvedimento deciso dal governo Renzi. Con la cancellazione del mercato tutelato dell’energia i consumatori saranno chiamati a districarsi ancora di più nella giungla di contratti e offerte. Le associazioni dei consumatori, con l’aiuto delle istituzioni, vogliono svolgere un ruolo di supporto continuando nell’attività di informazione e tutela degli sportelli”.

Ancora »

MDC apre la pagina fb “Truffa Taostore.it” e invita i cittadini a compilare il modulo per il risarcimento

Prodotti tecnologici online a prezzi scontatissimi, ma mai consegnati. Contro Tao Store, sono arrivate agli sportelli del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) centinaia di segnalazioni provenienti da tutta Italia, per questo l’associazione ha presentato un esposto all’Antitrust per pratica commerciale scorretta chiedendo di verificare l’accaduto per individuare che fine abbiano fatto i beni ordinati dai consumatori.

Ancora »

Nasce a Roma il primo “Sportello del Consumatore in LIS” promosso dal Movimento Difesa del Cittadino (MDC) del Lazio con l’obiettivo di offrire una maggiore tutela e assistenza ai cittadini sordi.

 Si tratta del primo sportello fisico sul territorio che a partire da giovedì 19 febbraio, ogni terzo giovedì del mese, offrirà consulenze giuridiche e aiuterà i cittadini con problematiche relative a bollette, cartelle esattoriali, casi di sovraindebitamento e truffe.

Ancora »

In seguito allo sfratto della società che per anni ha gestito la programmazione culturale del Teatro Eliseo di Roma, sono moltissimi i cittadini rimasti senza notizie circa la possibilità di rimborso dell’abbonamento già acquistato per la stagione teatrale 2014/2015. MDC Lazio promuove un’azione comune a tutela di tutti coloro che sono rimasti coinvolti nella vicenda.

Ancora »

Roma, 15 gennaio 2015. L’ 8 gennaio 2015 il Gruppo Archeologico Romano Onlus e l’MDC Lazio-Movimento difesa del cittadino hanno stipulato una convenzione ai fini della tutela e divulgazione del Patrimonio culturale nell’ottica di favorire la convivenza sociale ed un rapporto ecosostenibile con l’ambiente che ci circonda.

Ancora »

Roma, 15 gennaio 2015. L’ 8 gennaio 2015 il Gruppo Archeologico Romano Onlus e l’MDC Lazio-Movimento difesa del cittadino hanno stipulato una convenzione ai fini della tutela e divulgazione del Patrimonio culturale nell’ottica di favorire la convivenza sociale ed un rapporto ecosostenibile con l’ambiente che ci circonda.

Ancora »

Lo sportello di Frosinone dell’Associazione di Consumatori Movimento Difesa del Cittadino, in funzione della propria missione di rendere più trasparente il rapporto fra cittadini e P.A., qualche mese fa, comunicava che nel nuovo regolamento Tari (rifiuti) del Comune di Frosinone è prevista un’agevolazione per quanti praticano il compostaggio domestico.

Ancora »

Le associazioni dei consumatori (Unione Nazionale Consumatori, Codacons e Movimento Difesa del Cittadino Lazio) con Sapar –Associazione Nazionale apparecchi per le pubbliche attrazioni ricreative- saranno presenti con uno stand a Enada, la 42°Mostra Internazionale del Gioco  (Roma, 15/17 ottobre)

“Ribadiamo il nostro fermo ‘NO’ al gioco d’azzardo illegale e sosteniamo, invece, tutte quelle forme di gioco che stimolano la convivialità, l’iterazione e la socialità”. Con queste parole l’Unione Nazionale Consumatori Lazio, Codacons e Movimento Difesa del Cittadino Lazio annunciano la loro partecipazione alla  42° edizione di Enada, la Mostra Internazionale degli Apparecchi da Intrattenimento e da Gioco  che si terrà a Roma dal 15 al 17 ottobre.  Per maggiori informazioni segui la pagina FB dedicata al progetto  https://www.facebook.com/pages/Stop-allazzardo/1493564304231505?fref=ts

Per tre giorni, la Fiera di Roma ospiterà i maggiori produttori di apparecchiature da intrattenimento e da gioco ai quali proporrà un´area espositiva con il meglio della produzione italiana e internazionale del settore, ma sarà anche l’occasione per confrontarsi sulle tematiche relative ai dati sul gioco e ai rischi per la salute; tra gli argomenti di riflessione ci sarà anche uno spazio su “Gioco d´azzardo patologico e minorenni: l´importanza dell´informazione e della prevenzione”, al quale parteciperà il vicepresidente MDC Francesco Luongo.

Le associazioni dei consumatori, impegnate nel progetto regionale “Stop all’azzardo” , che ha l’obiettivo di informare i cittadini sui rischi del gioco d’azzardo e fornire assistenza ai giocatori patologici, saranno presenti con esperti  distribuendo materiale informativo e gadgets per ribadire l’importanza di  educare i cittadini ai reali rischi legati alle ludopatie e informarli anche sui costi sociali del gambling.

Layout 1Il progetto “Stop all’azzardo”  finanziato dalla Regione Lazio (per il cittadino consumatore III) , si rivolge ai cittadini a rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo e alle loro famiglie. Obiettivo principale è la prevenzione e l’informazione sulla  ludopatia che induce molti cittadini a forme di indebitamento per far fronte alla costante necessità di scommettere.

Ancora »